Tag Archive | newton management innovation

SALES ACADEMY 24

da mercoledì siamo in edicola insieme al Sole 24 Ore  per 15 settimane con SALES ACADEMY 24.
Si tratta del corso completo sulle tecniche di vendita per manager e professionisti del commerciale ideato e prodotto da noi consulenti di Newton (nostre videolezioni e sit-com satiriche Zzzoot in DVD e book, è prevista anche la commercializzazione della App di prodotto su tablet per i lettori del Sole 24Ore .
il claim è:
Con i docenti e gli esperti di Newton 24, scopri come acquisire e diffondere nuovi atteggiamenti indispensabili per la ricerca di nuovi clienti e per lo sviluppo del business con i clienti attuali. Le 15 uscite contengono lezioni, testimonianze e, per non continuare a “farsi del male”, le sit-com satiriche di Zzzoot, l’azienda dove tutto è sempre possibile… ma non adesso. 
Mi piacerebbe sapere che ne pensate.
Alberto

il successo viene anche dall’ESEMPIO

Dedica

 A Giorgio.

A settantacinque anni, dopo due mogli e sei figli, il 20 ottobre 2011 ha conseguito la laurea magistrale in Relazioni Internazionali presso l’Università di Padova con una tesi dal titolo La prima Resistenza armata nell’Italia centrale occupata dai tedeschi (1943-1944) alla luce delle fonti d’archivio britanniche e tedesche.

Una tesi nata dalle ricerche iniziate diecimila ore prima per ricostruire la storia del Comandante Libero, suo padre Riccardo, partigiano, assassinato in qualche posto della Romagna tra i mesi di maggio e giugno del 1944 (non si sa con precisione, d’altronde il corpo non fu mai trovato).

Esistono in effetti diversi casi in cui avviene che siano i padri e le madri ad “onorare i figli e le figlie”.

Il Successo ha quasi sempre bisogno di buone cause, di padri e di madri e di tempi lunghi, come abbiamo visto.

Il Successo però, quasi sempre, oltre a delle buone cause, ha anche alcune conseguenze.

Per esempio dei figli e delle figlie che sanno bene, anche se talvolta per pudore non amano parlarne in pubblico nonostante lo facciano di mestiere con discreti risultati, da che lunghe storie provengano.

Ma a volte capitano l’occasione e l’obbligo, ad un tempo, di superare l’imbarazzo e di dire di che primo verso, come ci hanno insegnato Rilke e ricordato Camilleri, debbano dimostrarsi il più possibile degni.

Per quanto sta in loro, per quanto possono, per quanto riescono.

 P.S.  Giorgio, mio Padre, ha preso 110 e lode. 

Intanto, cominciamo a spiegare il titolo.

“Il Successo ti succede” allude al fatto che, come vedremo, come proverò a dimostrare, quasi mai nella vita si arriva al Successo: è piuttosto il Successo che può arrivare a noi.
Talvolta è agognato, atteso con pazientissima e ostinata e inevitabilmente nevrotica determinazione ma, e forse più spesso, giunge in un giorno qualunque, inaspettatamente.
Ci succede, appunto.
Immediatamente dopo c’è un sottotitolo che potrebbe essere letto e interpretato indifferentemente come “riflessione sui modi in cui i Successi si costruiscono da sé” piuttosto che come “riflessioni sui modi in cui un essere umano – uno di noi – può costruirli”.
Dico subito che a me paiono vere entrambe le versioni e contemporaneamente: un po’ li costruiamo noi – o meglio li possiamo costruire o, meglio ancora e più precisamente, possiamo costruire le condizioni necessarie ma non sufficienti perché avvengano – e un po’ si costruiscono da soli.
Nel sottotitolo, inoltre, uso il plurale di una parola prudente e discreta – modi – anziché il singolare di parole definitive e squillanti, specie se precedute dall’articolo determinativo – il metodo, la ricetta, il segreto…del Successo.
Molto è dovuto al fatto di non essere un Americano ma un dubbioso, uggioso, noioso Europeo e moltissimo al fatto che, essendo la tematica molto complessa, le conclusioni, in effetti, sono altamente opinabili.
Citando Luis Alvarez, Premio Nobel per la Fisica del 1968 per aver approfondito la conoscenza della fisica delle particelle (dopo aver lavorato a Los Alamos durante la Seconda Guerra Mondiale nel gruppo che si inventò la bomba al plutonio), potrei dire che:
Questo è un corso in fisica avanzata. Questo significa che per l’insegnante l’argomento è talvolta confuso. Se non lo fosse, il corso sarebbe chiamato “fisica di base”.
Saggezza? Prudenza? O piuttosto, come dice Mogol e canta Battisti (li citeremo ancora), “troppo spesso la saggezza è solamente la prudenza più stagnante”?
No. Non credo, questa volta.

IL SUCCESSO TI SUCCEDE


Successo è, prima che un sostantivo, il participio passato del verbo succedere (che significa “venire dopo” e “accadere”).
In questo ordine dettato dal dizionario si nasconde in realtà un preziosissimo suggerimento: il successo non può né deve essere un obiettivo ma, caso mai, può “accaderci” dopo aver raggiunto qualcosa d’altro. Che cosa? Lo si capisce leggendo questo libro.
Vedrete che il percorso è potenziato da citazioni letterarie, esempi pratici, piccoli esercizi, spunti di lettura che rendono chiaro e comprensibile il ragionamento suggerito, senza dimenticare che “allenamento” è la parola chiave. Allenamento assiduo e costante.

IL SUCCESSO TI SUCCEDE esce in libreria il prossimo 25 luglio.

Fatemi sapere che ne pensate.

Alberto

Acquista il libro

SUCCESSO #12

Successo: quello che la gente pensa che sia e quello che invece è.

Via PETNOGA

Il management della vacuità #7

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #158

07 marzo

c’era quello che parlava del quarto d’ora, a me mi basterebbero cinque minuti,

sono stanco di restare sotto traccia a fare interventi di ortodonzia

sì, sono anche bravo, ma vuoi mettere esternare sui destini dell’umanità in televisione?

Sabato 18 aprile: 24 ore per l’Abruzzo

vendiamo-solidarieta1Sabato 18 aprile, Newton Management Innovation coordinerà un evento nazionale di raccolta fondi che vedrà coinvolti tutti i collaboratori de Il Sole 24 Ore (dipendenti, giornalisti, professionisti) e la Croce Rossa Italiana.

L’iniziativa “Vendiamo solidarietà” si identifica non nella semplice contribuzione ad un’importante causa sociale, ma nel voler coinvolgere quante più persone possibile in un progetto che ha una duplice finalità, raccogliere fondi ma anche sensibilizzare quante più persone verso la necessità di essere formati alla solidarietà, non solo e unicamente di fonte a maxiemergenze.

Vendiamo solidarietàè un esempio di contaminazione di competenze e saperi; da un lato la forza commerciale del Sole 24 ore saprà mettere in atto tutte le capacità di vendita per riuscire a raccogliere contributi, dall’altro la Croce Rossa Italiana sarà garante dell’utilizzo dei fondi raccolti individuando obiettivi sociali strategici per la ricostruzione dell’Abruzzo.

Vi aspettiamo a Milano – Roma – Torino – Napoli – Bologna – Rimini – Mantova – Trento – Treviso – Bari e Catania sabato 18 aprile dalle 08.00 alle 20.00.

Vi ricordo il conto corrente per effettuare donazioni per le persone che oggi si trovano senza più nulla:

Conto corrente bancario C/C BANCARIO n° 218020 presso: Banca Nazionale del Lavoro-Filiale di Roma Bissolati -Tesoreria – Via San Nicola da Tolentino 67 – Roma. Intestato a: Croce Rossa Italiana Via Toscana, 12 – 00187 Roma. Coordinate bancarie (codice IBAN) relative sono: IT66 – C010 0503 3820 0000 0218020 CAUSALE 24 ORE PER L’ABRUZZO

Conto corrente postale n. 300004 – Intestato a: ” Croce Rossa Italiana, via Toscana 12 – 00187 Roma” CAUSALE 24 ORE PER L’ABRUZZO