Archivio tag | leadership

cosa veDrò?

Sono stato invitato al think tank Vedrò che si svolgerà in Trentino (a Drò per l’appunto) a fine mese.

Il tema del workshop a cui parteciperò è ” la personalità del LEADER” (questo sconosciuto aggiungerei io…)

Dalla brochure dell’evento:

La personalità del leader costituisce uno dei fattori fondamentali che determinano l’evoluzione di una società. I leader esprimono il contesto a cui appartengono rispecchiandone vizi e virtù e al tempo stesso lo influenzano contribuendo al suo cambiamento.
L’investitura del leader può essere analizzata dal basso, ovvero dal punto di vista dei follower che lo riconoscono e dei movimenti collettivi da cui emerge e di cui diviene portavoce. O dall’alto, e cioè dal punto di vista delle caratteristiche personali, caratteriali, psicologiche, etnografiche che lo rendono più adatto a competere sul terreno della selezione naturale sul campo.
Nel WG si adotterà questo secondo approccio indagando lo scenario attuale a partire dai profili di leader
che ha visto nascere così come degli spazi vuoti, vacanti, non ancora intercettati da figure carismatiche
in grado di assumere il timone di questa delicata e tempestosa fase storica.

Vedrò mi pare decisamente un’ottima occasione di confronto scambio e contaminazione. Vi racconterò come è andata al mio ritorno.

Alberto

riflessioni al limite della masturbazione #6

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #234

22 maggio

un leader, se onesto,  sul tema “ i segreti del suo successo”

dovrebbe ammettere che si tratta solo di saper convivere con la schizofrenia

dell’essere appassionatamente indifferente agli effetti delle scelte.  Conta andare, fare, vedere.

leader si nasce, e io modestamente…

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #171

20  marzo

non potendo tu pretendere da me che io cambi il mio modo d’essere

dato che sono fatto così  e sono anche il tuo capo ufficio

mi sembra doveroso ordinarti di cambiare subito il tuo carattere. E’ urgente.

il Nulla come progetto professionale

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #136

12 febbraio

o adesso ci spiegate bene il modello di leadership che avete individuato e le sue basi teoriche,

e inoltre le quattrocento competenze chiave che mapperemo per assessare tutti;

o se no è tempo perso e noi ci adontiamo. Noi progettisti  (devo andare dal parrucchiere).

la solitudine del capitano

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #133

09 febbraio

coprolalia frequentissima e sguardo fisso al’orizzonte e ulcera prossima ventura

il capitano non molla la presa e si sforza di ascoltare i lamenti dei compagni

non è sicuro della terra in vista ma non si può non procedere ancora, perché sì.

l’importanza del carattere #3

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #122

29 gennaio 2010

il popolo è bue e io sono un genio specie nelle Puglie,

il piano perfetto esiste ed ovviamente è il mio, se solo gli stolti lo capissero;

peccato che mi circondi e punti sempre su delle nullità, fedelissime e integerrime.

la sicurezza del leader

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #93

31 dicembre 2009

sicumere indispensabili in cravatta,

degradano titubanti in mutande e canottiera;

per mutarsi in nudità timide e fragili e disperate.

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #53 – leadership innovativa

20 novembre 2009

poche balle, Ciccio, nella nostra azienda bastone e carota

multe e incentivi, calci in culo e soldi, terrore e impiegati dell’anno

non abbiamo qui gli umani adulti e maturi di cui si parla nei libri

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #42 – confessione di un imprenditore di successo

09 novembre 2009

ho sempre il terrore che quelle teste di cazzo se ne accorgano, non ci dormo la notte,

mi hanno anche fatto delle tesi di laurea e i casi ad Harvard e le interviste;

io non ho la più pallida idea di come sia potuto accadere e sparo delle balle colossali.

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #22 – curriculum

20 ottobre 2009

studiato in prestigiosa università, MBA e stage a Londra e Shangai

poi Mc Kinsey e quindi CFO in farmaceutica e quindi DG in componentistica;

non so nuotare, un inspiegabile blocco, un neo indifendibile nel mio percorso vincente.