Tag Archive | azienda

parole peregrine nei contesti aziendali #7

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #193

11  aprile

prostrazioni nei conti e prostate avvilite quasi sempre s’appaiano

nei consigli d’amministrazione del capitalismo familistico

il viagra regge solo una parte delle faticose rinascite

Annunci

parole peregrine nei contesti aziendali #6

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #192

10  aprile

la sicumera atavica senza motivo – dato che solo mater certa est

del figlio del padrone incastonato a calci nel disegno organizzativo anche dopo la quotazione

spesso si risolve in mediatici sculettamenti e mesti sorrisi fotogenici

parole peregrine nei contesti aziendali #5

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #191

9  aprile

turpiloqui pur preventivamente budgettati da responsabili avveduti e “di mondo”

talvolta esondano dal consueto alveo di maledizioni e illazioni sulla professione della mamma altrui

per travolgere di insulti i sentimenti religiosi della più parte della popolazione aziendale

parole peregrine nei contesti aziendali #4

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #190

8  aprile

chiunque venga promosso anzitempo ovvero premiato senza merito

al silenzio critico e spesso ostile nonché intimamente invidioso del circondario

risponde sovente con una garrulopatia auto giustificativa degenerante in scuse non richieste

parole peregrine nei contesti aziendali #3

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #189

7  aprile

chiamasi enterococchi aziendali, spesso in combutta con i diplococchi,

difficili da distinguere dai per altro più abbordabili seppur pericolosi streptococchi,

organismi viventi nell’intestino aziendale che resistono alle più antibiotiche ristrutturazioni

parole peregrine nei contesti aziendali #2

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #188

6  aprile

il collega che rinunzia alle ferie pur di facilitare la tua partecipazione

all’indispensabile esibizione primaverile di mongolfiere

è da considerarsi angelicato, cortesissimo o irrimediabilmente pirla?

parole peregrine nei contesti aziendali #1

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #187

5  aprile

il pur rispettabile portinaio che occhiuto e in tralice osserva l’impiegato

in fila almeno dieci minuti prima pronto a scattare sui tornelli della libertà

denominasi sicofante se immediatamente telefona alla direzione, se no connivente.