Archive by Author | pgrandicelli

Budget pubblico e Salute individuale

Finalmente, grida l’assicuratore con gli occhi voraci, la salute è un affare mio!

Ehi tu! il welfare è morto. E fra un pochino lo raggiungerai, se non ci hai pensato per tempo. Polizza? Sì, subito, ma a patto che tu sia sanissimo. Se no gli attuari si incazzano.

Annunci

Valori

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #311

26 novembre 2012 

Valori della marca, valori irrinunciabili, valori estetici
Valori economici, morali, matematici, eterni, esterni, interni
Nessuno che mi dica, però, quanto valga il valore. Quello lì, quello vero.

L’era dello squalo bianco [free e-book]

A grande richiesta, d’accordo con l’editore ovviamente, pubblico qui la versione pdf de

“l’era dello squalo bianco – Responsabilità, coraggio e leadership in un mondo complesso”

scaricatelo, distribuitelo, usatelo (a patto di citare l’autore ovviamente).

Insomma da questo momento è in creative commons.

ciao!

Alberto

INTRODUZIONE

CAPITOLO 1

CAPITOLO 2

CAPITOLO 3

CAPITOLO 4

Testamento

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #310

31 ottobre 2012 

Quello che non dico fino in fondo è la noia intrinseca

il disprezzo e talvolta la nausea dei pensieri piccoli, ombelicari,

cui sono costretto dal genere umano. Tutto, me incluso.

Dilemmi della modernità

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #309

30 ottobre 2012 

 

Essere o non essere, singolo o accoppiato, apollo o dioniso

ma anche SUV o berlina o sportiva o convertible

ma anche: liscia gassata o ferrarelle?

Corpo e anima

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #308

29 ottobre 2012 

Didascalici motteggi dell’anima consapevolmente eterna e sorridente

dileggiano gli affanni diuturni di corpi insanguinati di odori scandalosamente terrestri

i quali, tuttavia, non comprendono e si dedicano al jogging, filosofeggiando a vanvera.

La stanchezza del guerriero #7

TERZINE MANAGERIALI [e cittadine] #307

26 ottobre 2012 

E infine vi voglio dire del male alle gambe che mi prese un dì

quando a furia di scalare montagne scoscese, distrattamente,

mi resi conto di aver sempre desiderato andare in pedalò. Al mare.