Il Successo fugge subito via

successo è PARTICIPIO PASSATO.

E quindi – per definizione – ci parla di una roba che non c’è già più (c’era un minuto fa, ieri, l’anno scorso).

Quindi non solo il successo ARRIVA, ma poi se ne va anche subito via.

Insomma: tu fai qualcosa, qualche volta con un qualche rapporto con quel Successo che forse arriverà (hai studiato canto perché ti appassionava, ti hanno sentito e fai il tenore alla scala)  ma tante altre volte per motivi non così chiaramente spiegabili e apparentemente senza uno scopo definito, camminando senza meta; poi un  giorno, con l’intervento più o meno preminente del caso,  incontrerai  quei riconoscimenti immateriali ( applausi, ammirazione, emulazione, notorietà e, come detto, talvolta invidia) e materiali (ruoli formali, potere, soldi) che ti segnaleranno l’arrivo del Successo. Incontrerai la gioia e la soddisfazione e talvolta l’orgoglio conseguenti.

Benissimo. Festeggia. Apri una bella bottiglia. Bevitela tutta. Ma poi basta.

Perché – essendo Successo participio passato – e derivando da ciò che ormai è già dietro le tue spalle, sarà opportuno dimenticarlo il prima possibile.

Perché il Successo – quel particolare Successo –  inizia a finire, talvolta è già finito, appena si realizza.

Alberto

Annunci

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: