CACCIA AGLI SQUALI BIANCHI

Manager e leader devono svolgere un ruolo educativo.
Perché i risultati dipendono sempre più dalla creazione di contesti organizzativi
che favoriscano l’assunzione di responsabilità individuali
cover_libro_af

Sempre più spesso, nelle richieste concrete della committenza così come nei documenti delle aziende più disparate, mi imbatto in parole eteree del tipo: fiducia, coraggio, condivisione, morale, collaborazione, cultura, attitudine al cambiamento, gioco di squadra ecc., dove prima si trovavano strategia, processi, disegno organizzativo, gestione, controllo ecc.

Morale: o nelle aziende si è smesso di lavorare e ci si è messi a filosofare, oppure “non sanno più cosa inventarsi”, oppure – ed è l’ipotesi per cui propendo – non c’è più alternativa a tutta questa “poesia” che sta pervadendo la vita quotidiana delle organizzazioni. Vediamo perché con l’aiuto di una metafora “ittica”.

Qualche anno fa sono stato costretto dalle insistenze dei figli piccoli ad andare a pescare (per dire così) in una troticoltura. Confessando al titolare di non aver mai fatto prima nulla del genere, lui mi tranquillizzò, raccattò una canna, innescò un “bigattino” (larva di mosca) sull’amo, quindi mi porse il tutto mimando appena il movimento che avrei dovuto fare per il lancio.
Con grande emozione lo effettuai e, dopo pochissimi secondi, vidi il laghetto letteralmente ribollire, sentii tirare e – più per reazione pavloviana che per scelta consapevole – detti uno strattone che fece volare a riva una trota.

C’è stato un periodo felice – aziendalmente parlando – in cui il lavoro manageriale assomigliava più o meno a quello del titolare di una troticoltura. È il periodo felice dei mercati tumultuosamente in espansione, di una domanda praticamente infinita, di tecnologie e contesti competitivi stabili. È il periodo in cui il problema vero è quello di avere abbastanza canne da pesca e abbastanza inetti da cooptare.

Competenze particolari richieste alla Risorsa Umana “pescatore”? Zero. Qualità morali, motivazione, allegria richieste alla Risorsa Umana “pescatore”? Indifferenti. Bellissimo. Ma non può durare all’infinito, e infatti, a un certo punto, per procurarsi dei pesci da mangiare occorre dedicarsi ai salmoni.

C’è tutto un processo di “Change Management” da gestire: innanzitutto si pesca nei torrenti – non nei laghetti – con esche diverse – artificiali – con canne leggermente differenti… insomma diventa più complicato, meno “sicuro” produrre il risultato.

Fuor di metafora, è il periodo caratterizzato da mercati ancora in sviluppo ma con una concorrenza più vasta e agguerrita, da una certa fatica ad assicurare pesci per tutti, da conseguenti ristrutturazioni, efficienze ecc..

Purtroppo però, ad un certo punto finiscono anche i salmoni e, per riuscire a mangiare del pesce, occorrerà dedicarsi agli squali bianchi. (Uso questa pesce – e non altri – non a caso: è il momento in cui il cliente diventa veramente il padrone assoluto del gioco. E quando questo avviene il cliente diventa più “grosso” e “cattivo” del fornitore e lo costringe a muoversi sul suo terreno). E’ il momento che stiamo vivendo, caratterizzato da grande incertezza ed indeterminatezza di contesto – innovazioni tecnologiche, globalizzazione, saturazione dei mercati, cicli di vita di prodotti e idee sempre più brevi.

In questo cambiamento c’è molto di più di un gioco che si fa più complicato: c’è contemporaneamente un salto tecnologico, di contesto, di competenze necessarie e molto altro ancora. Insomma è tutto più complesso.

Che fare dunque?

Proviamo a parlarne qui. Benvenuti.

Alberto

the magazine post

La video intervista rilasciata a THE MAGAZINE POST
Annunci

Tag:, , , , ,

9 responses to “CACCIA AGLI SQUALI BIANCHI”

  1. Ivan says :

    Dove posso acquistare il libro. Risulta sempre esaurito in tutte le librerie.
    Grazie

  2. Dorine says :

    I’m impressed, I must say. Seldom do I come across a blog that’s equally educative and amusing, and without a doubt,
    you’ve hit the nail on the head. The issue is something too few folks are speaking intelligently about. Now i’m very happy I stumbled across this in my search for something concerning this.

  3. Devon says :

    “CACCIA AGLI SQUALI BIANCHI ALBERTO FEDEL” ended up being a great read and therefore I personally was pretty glad to find it.
    Thanks for your time-Rueben

  4. http://ems-nailblog.info says :

    I have been browsing on-line more than three hours as of late, yet I never found any attention-grabbing article like yours.
    It is pretty worth sufficient for me. In my view, if all
    web owners and bloggers made good content material as you probably did, the web shall be a lot more useful than ever before.

  5. soak off gel Polish says :

    Hey would you mind letting me know which hosting company you’re utilizing? I’ve loaded your
    blog in 3 different internet browsers and I must say this blog loads a lot faster then most.
    Can you suggest a good hosting provider at a reasonable price?

    Many thanks, I appreciate it!

  6. goodnewspilipinas.com says :

    It’s remarkable for me to have a web site, which is helpful in favor of my know-how. thanks admin

  7. social network submission backlinks deals says :

    This sitemap can be submitted to major search engines. Updating your website frequently helps build your visitor
    retention, page ranking, and revenue potential.
    Since search engines take hundreds and hundreds of factors
    into consideration in generating search results return, keyword density is no longer
    the primary way to maximize SEO for a web site.

  8. multimarca ricambi says :

    Hello, I check your blogs regularly. Your story-telling style is awesome, keep up the good work!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: